Mangiare frutta secca senza ingrassare

frutta secca senza ingrassare

Quanto è buona la frutta secca? Il consumo di frutta secca è in crescita in Italia nel corso degli ultimi anni. Si tratta di un aumento di circa il 12% tra vari tipi di frutti come noci, arachidi, nocciole oppure mandorle. Questi prodotti sono ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti ed hanno un apporto calorico davvero molto importante per l’organismo.

Quando si consumano questi tipi di frutti si arriva anche ad avere un apporto energetico di 600 kcal per ogni 100 grammi. Eppure, si tratta di frutti che hanno grassi buoni ma comunque contengono un apporto di zuccheri abbastanza alto. E’ quindi opportuno non abusarne, soprattutto per chi sta cercando di rispettare un regime alimentare ipocalorico.

Continuare a mangiare frutta secca senza ingrassare, ecco come

La cosa importante, per chi non volesse rinunciare a questi frutti, è quella di rispettare le dosi. Si potrà usufruire di questi frutti soltanto in una piccola percentuale. La frutta secca di per sé non fa ingrassare e se utilizzata in maniera regolare sicuramente aiuterà l’organismo sotto vari aspetti.

Quando si sceglie questo tipo di frutta è bene puntare a quelle con la buccia perché vi darà il vantaggio di poter usufruire di acidi grassi essenziali di cui tali leccornie sono ricche. Inoltre, questi frutti sono molto importanti perché sono in grado di migliorare l’azione del microcircolo e se utilizzati in cucina, riescono anche garantire all’organismo un ottimo apporto in termini di minerali.

Scrivi un Commento

La tua email non sara' pubblicata